Forex per principianti

Forex per principianti

forex sempliceIl Forex è un mercato finanziario che sempre più si sta aprendo anche ai principianti. Nel mercato delle valute si specula per ricavare profitto dall’oscillazione dei prezzi.

Il forex è uno dei mercati con maggiore liquidità, quello con il maggior numero di scambi.

Gli scambi sul mercato forex sono aperti 24 ore su 24 per cinque giorni la settimana, dalla domenica (ore 23.00) fino al venerdì, alle ore 23.00.

Per operare nel forex ci si deve necessariamente avvalere di un broker, che possiamo considerare un intermediario la cui presenza deve garantire l’esecuzione delle operazioni di trading che vogliamo fare.

I broker offrono piattaforme online e hanno reso disponibile a tutti l’operatività. E’ molto semplice: ci si deve iscrivere ad una piattaforma ed effettuare i propri ordini, le contrattazioni. All’inizio, soprattutto per i principianti, è prevista l’uso di una versione demo, di prova, che permettono di esercitarsi, di provare e testare le proprie strategie senza rischiare il proprio capitale.

Nelle piattaforme online, il trader può consultare grafici e quotazioni delle monete principali per lo scambio, le più frequenti sono euro/dollaro, sterlina/dollaro.

In quale piattaforma vi è anche la possibilità di quotazioni dei metalli e materie prime (oro, argento, petrolio etc…).

Per operare sul forex non serve chi sa quale speciale apparecchiatura o strumento, basta avere un PC, una connessione internet, ed un capitale – anche minimo – da investire. Vi sono broker che accettano anche capitali di 100 euro.

Chi decide di fare trading forex dovrebbe avere un minimo di preparazione, una delle prime cose da imparare è l’analisi tecnica, che studia i movimenti dei mercati in base ai grafici cercando di prevederne le eventuali fluttuazioni per anticipare gli scenari a breve e lungo termine sui mercati.

Si può fare trading Forex in modi diversi. Gli scalper operano, ad esempio, moltissime operazioni ogni giorno basando la loro operatività su time frame molto ristretti, di uno o cinqee minuti; poi vi sono i “day trader” che invece eseguono le loro operazioni nell’arco di una giornata su timeframe più estesi, di 30 minuti / 1h; ed i “long trader” operativi su timeframe molto più ampi (giornalieri o settimanali) per ricavare profitti con poche operazioni.

Le possibilità di guadagno nel trading sono effettive, anche di un 20-30% annuo. Per un principiante ciò che conta è non disperdere il proprio capitale per mancanza di esperienza. Un rischio consueto è il cosiddetto “effetto leva”, che il broker offre per moltiplicare il capitale fino a 100/200/400/500 volte. In pratica questo significa che se si versano 1000€ è possibile disporre di 500.000€ per essere sul mercato. Appetibile? Insomma… potrebbe anche apparirlo, ma attenzione bisogna sapere che così come i guadagni possono aumentare di 500 volte, anche le perdite possono aumentare di altrettanti 500 volte. L’abuso o l’uso poco coscienzioso della leva è considerarsi rischioso. Bisogna utilizzare una strategia di “Money Management” per gestire al meglio il proprio capitale investito.

Share
  • Contenuto bloccato  
  • Contenuto bloccato  
  • Contenuto bloccato  
  • Contenuto bloccato  
  • Contenuto bloccato  
  • Contenuto bloccato  
    Contenuto bloccato