Auto usata: quanto vale la mia vecchia quattro ruote

Auto usata: quanto vale la mia vecchia quattro ruote

Una domanda che molti si sono fatti è “quanto vale la mia auto di seconda mano?”, la risposta dipende da una serie di fattori e spesso non è facile capire realmente quale sia il valore ottenibile offrendo la propria vettura. Anche perché molto dipende dalle reali condizioni del mezzo; nel senso che le quotazioni disponibili online e presso varie fonti sono basate essenzialmente sull’anno di immatricolazione dell’auto, senza considerare lo stato di usura, la manutenzione e altre caratteristiche peculiari.

Offrire l’auto all’autosalone

Le migliori proposte
Compravendita o permuta?

La soluzione più pratica per chi deve sbarazzarsi della vecchia auto è solitamente quella di darla in permuta per un altro mezzo di trasporto. Alcuni autosaloni propongono sia la possibilità di ritirare l’usato del cliente, sia quella di ottenerla in permuta per un’altra vettura in offerta; il valore della vecchia auto viene scontato direttamente da quello della nuova appena scelta. Ma non tutti desiderano avere a disposizione un altro mezzo di trasporto, c’è anche chi desidera offrire l’auto che possiede, per denaro e senza averne un’altra a disposizione. Perché vuole attendere un altro momento per scegliere la nuova vettura, o perché non necessita più di una vettura a disposizione. Sul sito www.automovingsolutions.it/acquisto-auto/, ad esempio, è possibile non solo proporre la propria quattro ruote, ottenendo una quotazione correlata all’effettivo valore di mercato, ma anche valutare eventuali proposte del Rivenditore.

Come funziona

Le quotazioni dell’usato
E la rottamazione?

Altro caso è quello per cui si decide di scegliere una vettura nuova al posto di quella usata; anche in questo caso si possono ottenere interessanti sconti, oltre al fatto che alcune concessionarie propongono particolari agevolazioni per chi si sbarazza di una vettura vecchia e inquinante per sceglierne una nuova e con un motore che ha un minore impatto sull’ambiente. Il valore della vecchia auto potrebbe però essere superiore a quello proposto come incentivo alla rottamazione, o come agevolazione per la sostituzione del vecchio modello con uno nuovo. Per questo è sempre bene valutare le quotazioni di mercato; non quelle fittizie, ma quelle reali, proposte da un concessionario che si occupa di questo tipo di affari. Solitamente la quotazione si effettua portando l’auto dal concessionario stesso, il quale ne valuterà le condizioni effettive.

Diffidare dagli annunci sospetti

Le offerte da valutare attentamente
Perché preferire un autosalone

Purtroppo quando si desidera cedere la propria auto, bisogna prestare molta attenzione alle offerte che si ricevono. In quanto, non è raro imbattersi in soggetti poco affidabili. Per questo motivo, quando si decide di liberarsi dell’auto di seconda mano è sempre bene evitare di rispondere agli annunci altisonanti, che promettono cifre sospette. Un concessionario stimato è invece in grado di proporre l’offerta migliore possibile per la vecchia auto. Dall’opportunità di ritirarla offrendo in cambio del denaro, per una somma correlata sia al valore di mercato, sia alle reali condizioni del mezzo; per arrivare sino alla permuta della vettura per una con meno anni e meno chilometri sulle spalle, perfetta per essere utilizzata ancora a lungo.

Share