Marketing online, quali sono gli svantaggi?

Marketing online, quali sono gli svantaggi?

Il marketing online? È uno strumento di promozione sicuramente utile e efficace…  a patto di gestire con particolare attenzione gli svantaggi che un simile approccio porta dietro, e che sapienti mani di marketer sapranno trasformare in opportunità.

Iniziamo dagli ostacoli tecnici. La natura di tante pubblicità display è abbastanza invadente. E, per averne consapevolezza, sia sufficiente ricordare quegli sgradevoli blocchi pop-up che spesso impediscono che gli annunci possano essere serviti nel modo in cui erano pensati. La maggior parte dei browser ora – peraltro – bloccano i pop-up. E anche quei browser che in misura nativa non li bloccano, propongono tuttavia delle estensioni (come Adblock Plus) che bloccheranno la pubblicità sulle pagine Web. I consumatori tecnologicamente esperti stanno usando sempre più spesso questi metodi per limitare la pubblicità che vedono.

In secondo luogo, anche la larghezza di banda può essere un problema, sebbene sia un problema in evidente contrazione grazie alla disponibilità di un internet ad alta velocità sempre più diffuso. Tuttavia, le campagne dovrebbero essere pianificate in base alla demografia per determinare la ricchezza (e l’investimento) dell’interazione. Ad esempio, i farmaci per le malattie cardiache possono attrarre una comunità più anziana con meno soldi e velocità di connessione più lenta rispetto a quello che può magari avvenire per un prodotto che viene rivolto a un target più giovane e facoltoso.

Infine, c’è l’elemento che molti definiscono di “stanchezza pubblicitaria”. Sebbene le nuove tecnologie possano evidentemente fornire grandi risultati, è anche vero che molte forme pubblicitarie possono saturarsi in breve tempo, e che i consumatori sono portati sempre più spesso a ignorare la pubblicità.

Share
  • Contenuto non disponibile
    Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"