Rubinetteria per il bagno, una scelta che riguarda anche il nostro relax

Rubinetteria per il bagno, una scelta che riguarda anche il nostro relax

Godersi gli spazi della propria casa è qualcosa di naturale e piacevole.  E anche i gesti e le azioni che ci sembrano banali, nascondono in realtà degli aspetti che possono renderli speciali giorno dopo giorno. Pensiamo al comfort che possiamo incontrare nel bagno, ambiente dove trascorriamo molte ore della nostra vita.

 

Come scegliere, ad esempio, la rubinetteria del bagno? Innanzitutto, affidandoci a modelli funzionali e che ci soddisfino sotto il punto di vista estetico. Il miscelatore è tra le soluzioni preferite, in quanto permette di gestire con estrema facilità la temperatura dell’acqua con un solo movimento. Per chi preferisce invece fare un salto nel passato, la sceltà ricadrà sicuramente sui rubinetti con doppia impugnatura. Fondamentale, comunque, è che qualsiasi soluzione sia robusta e durevole nel tempo. I materiali? Si va dall’acciaio inox al rame, dall’ottone all’ABS, passando per il bronzo.

 

Ma scendiamo più nel dettaglio e parliamo della doccia. In questo caso, il miscelatore ci permette un relax infinito: in pochi secondi è possibile infatti miscelare con la massima precisione la temperatura che desideriamo, evitando dispendiosi sprechi d’acqua. A tal proposito, sarebbe meglio rivolgere le proprie attenzioni verso i rubinetti a risparmio idrico. Solitamente questi modelli sono dotati di un aeratore nella parte della bocca di erogazione che è capace di ridurre la quantità di acqua in uscita. Inoltre, è presente una cartuccia che regola sia la temperatura che il flusso dell’acqua.

 

Parlavamo dei miscelatori. Il miscelatore termostatico, in particolar modo, mantiene sempre costante la temperatura ed evita spiacevoli e fastidiosi sbalzi. Se in bagno disponiamo invece di una vasca, è possibile orientarsi verso un doppio rubinetto.

 

Non dimentichiamoci del design. Si va dagli affascinanti rubinetti a cascata a quelli a parete, capaci di rendere l’ambiente del bagno decisamente elegante.

 

Attenzione all’eventuale uso di detergenti troppo aggressivi che potrebbero andare a intaccare e a rovinare le superfici per sempre. Meglio affidarsi allora ai rimedi naturali che ci narravano le nonne. Ad esempio, l’aceto bianco è perfetto per sciogliere qualsiasi tipo di incrostazione. Come utilizzarlo? Riscaldandone una piccola quantità in una pentola. Una volta che sarà giunto a ebollizione, basterà aggiungere i componenti della rubinetteria che si possono smontare.

 

Qualcunque siano le preferenze, è necessario affidarsi a marche che garantiscono ottimi risultati con il passare degli anni. A questo proposito, vi consigliamo la rubinetteria bagno Idroclic. In pochi click sarà possibile visionare un ampio catalogo di rubinetti per il bagno, prodotti sottoposti a una serie di controlli prima di arrivare sul mercato.

 

Share
  • Contenuto non disponibile
    Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"