Come scegliere un Broker Forex?

Come scegliere un Broker Forex?

broker forexNel mercato Forex, per chi si avvicina a questo tipo di investimenti, ci si iscrive ad una piattaforma dove poter fare le proprie operazioni di trading, e dove possiamo scegliere lo strumento finanziario più appropriato alle nostre esigenze.

La scelta di un broker non è affatto una cosa scontata né semplice per i trader, sia per quelli più esperti sia per quelli alle prime armi. Ci sono alcuni elementi che devono guidare una scelta mirata, come la regolamentazione e la capitalizzazione che determinano l’affidabilità e la competenza di una piattaforma, e che possono essere valutati in base ad alcuni criteri oggettivi.

Nella scelta di un broker si devono valutare una serie di caratteristiche importanti, come anche i punti deboli.

Prima di scegliere una piattaforma ed un broker, ci si dovrebbe porre delle domande e darsi anche una risposta.

  1. Il broker è regolamentato? Se lo è, in quale Paese?
  2. E’ affidabile la piattaforma di trading del broker?
  3. Capitalizzazione
  4. L’assistenza clienti offre un buon servizio o è scadente e poco professionale?
  5. I costi: ci sono commissioni da pagare al Broker?
  6. I tipi di conti
  7. Il broker garantisce dei servizi a valore aggiunto?
  8. Le caratteristiche della leva finanziaria ed i margini

Per quanto riguarda la regolamentazione, c’è da sapere che la legge cambia di paese in paese, la normativa differisce, come anche gli obblighi fiscali. E’ importante, quindi, che ogni investitore o trader scelga un broker per il mercato dei cambi le cui attività siano monitorate da un ente di vigilanza specifico. È anche fondamentale sapere se il broker è regolamentato a livello nazionale o estero perché a seconda di questo aspetto, cambiano gli obblighi finanziari.

Gli investitori devono conoscere lo status normativo del broker cui si affidano, ed avere la netta comprensione del corpo normativo regolatore delle attività di forex.

E’ fondamentale scegliere il tipo di piattaforma più confacente alle proprie esigenze. La piattaforma di negoziazione deve essere performante, rispondere ai comandi impartiti dal broker, non deve bloccarsi durante la pubblicazione di notizie o durante eventi che riguardano la situazione economica mondiale, quando i trader vogliano consultare le notizie. L’affidabilità di una piattaforma dovrebbe essere il primo criterio tecnico da valutare. Il trader deve preferire una piattaforma stabile che non si blocchi, e che consenta di eseguire un ordine o una chiusura di uno scambio in modo rapido.

Poter gestire in modo semplice ed istantaneo gli stop-loss ed altri tipi di ordine sono effettivamente vantaggi inestimabili per un trader, come anche la facilità di navigazione nella piattaforma.

Uno degli aspetti di cui assicurarsi rispetto ad un broker è il servizio di assistenza. Il mercato Forex è aperto 24 ore su 24, quindi l’assistenza dovrebbe essere continua. Ma soprattutto il broker prescelto offre un genere di assistenza nella propria lingua madre? Come si può comunicare con il servizio assistenza, via chat, per email, o al telefono con un contatto diretto con un addetto? E le persone che offrono assistenza al telefono hanno una preparazione adeguata a risolvere eventuali problemi? Non è così raro che durante le sessioni di trading si possano verificare problemi di natura tecnica. Cosa fare? Sicuramente risolvere in modo rapido è la cosa ideale e per essere certi di aver scelto un broker preparato, si può testare la piattaforma in ambiente demo. E’ bene sempre provare l’efficienza del servizio di assistenza, prima di aprire il conto reale con il quale faremo il nostro trading online.

Share
  • Contenuto bloccato  
  • Contenuto bloccato  
  • Contenuto bloccato  
  • Contenuto bloccato  
  • Contenuto bloccato  
  • Contenuto bloccato  
    Contenuto bloccato